FB IG
A volte un progetto può nascere da una semplice parola, altre volte da una frase sentita per puro caso durante una passeggiata in centro. Ed è proprio grazie a quest'ultimo caso che ho portato alla luce questo progetto, impegnativo, ma dalle molteplici soddisfazioni, che mi ha dato e mi dà tutt'ora la possibilità di conoscere persone diverse, ognuna con la proprio visione del mondo e con le proprie passioni che spesso vengono coltivate fin dalla nascita.
A Place a Hundred Emotions nasce proprio per annullare la classica frase che spesso si sente: "Le donne sono tutte uguali". Dopo averla sentita per l'ennessima volta per caso assistendo ad un litigio di una coppia di ragazzini in centro ho deciso di creare un progetto fotografico che potesse in qualche modo trasmettere quando sciocca possa essere questa affermazione. Un progetto in cui 100 ragazze, portate nella stessa identica location: la bellissima Galleria San Federico, nel pieno centro storico di Torino e messe nella stessa e identica posa, portano in un solo scatto una loro passione o caratteristica che le distingua, che le renda uniche rispetto a tutte le altre. Un progetto senza limiti di età o canoni di bellezza, dove le uniche due regole sono divertirsi ed essere spontanee, nessuna recita, solo voi stesse.